Obiettivi 2012-2016

Obiettivi 2012-2016

Per il quadriennio 2012 - 2016 il comitato PLR, con un lavoro di gruppo diretto dal nostro consigliere comunale Mauro Dotta, ha definito degli obiettivi operativi, cioè quelle attività che permettono di concretizzare il programma politico.

Sono state formulate le misure concrete, a breve o a lungo termine, alcune semplici da realizzare altre meno.

Ma quel'è stato il risultato al termine della legislatura ? Cosa è stato fatto e cosa c'è ancora da fare ? Grazie all'impegno di tutti gli attori, il risultato è sicuramente soddisfacente !

Guardare per credere !  Obiettivi operativi stato 31.12.15

Ecco gli obiettivi strategici pubblicati sul bollettino elettorale

A

Attrattiva: Airolo e regione del Gottardo: centro dell’ Europa

Vogliamo sostenere e promuovere le numerose offerte a livello turistico, sportivo culturale, naturalistiche e ricreative presenti sul nostro territorio.

Facciamole conoscere e rendiamole attrattive investendo nei nostri punti forti, migliorando la collaborazione con il progetto San Gottardo, con l’Ente turistico o creando, con altri comuni della valle, un nostro centro che si occupi della promozione e dello sviluppo regionale.

I

Infrastruttura:  l’energia per continuare

Sviluppo di centrali idroelettriche ed altre alternative di energie pregiate e pulite.

Diminuire il consumo energetico degli immobili comunali, incentivare il recupero dei nuclei, migliorare strade e mobilità, saranno obiettivi che vorremo raggiungere.

Con il progetto “Città/Regione dell’energia” approvato dal consiglio comunale si aprono interessanti vie.

R

Risorse: Il passo secondo la gamba

Se il nostro comune dispone di ottime risorse naturali che possono permetterci di lavorare nello sviluppo energetico e turistico, bisognerà continuare ad utilizzare quelle finanziarie in modo mirato. La priorità dovrà essere data a quei progetti che creano un valore aggiunto per la comunità. L’unione delle forze con altri comuni dell’alta Leventina ci darà dei vantaggi permettendoci di sfruttare le sinergie, condividere le infrastrutture, le risorse e le potenzialità.

O

Offerta: una via attrattiva

Se vogliamo un comune vivo e attrattivo dobbiamo offrire benessere e qualità di vita. Ciò lo si può ottenere ad esempio con un moltiplicatore contenuto, costi energetici ridotti, aiuti mirati alle famiglie,  mantenimento di un livello elevato delle scuole comunali e dei servizi pubblici in generale, con riguardo verso i nostri anziani.

Proporsi ai giovani sarà la via dell’attrattiva futura.

L

Lavoro: lo specchio di un paese

Il lavoro sta alla base della ricchezza e del benessere di un paese. La centralità geografica del nostro comune tra Nord e Sud permette di risiedere ad Airolo e lavorare altrove, basilare il mantenimento e sviluppo della mobilità con mezzi pubblici e privati. Vorremmo creare nuovi posti di lavoro in loco continuando ad appoggiare il turismo, le Funivie, il parco eolico, la società intenzionata ad aprire una fabbrica per la produzione di acqua minerale, le industrie, i commerci e gli impieghi statali.

O

Orientamento: per non navigare a vista

Vogliamo innanzitutto avere una visione a lungo termine del nostro paese e sapere dove vogliamo arrivare. Visione che dovrà essere condivisa dalle altre forze politiche ma soprattutto dalla popolazione di Airolo. Per questo crediamo che la votazione sull’ aggregazione comunale dovrà essere fatta al più presto perché questa decisione ci indicherà come orientare la bussola e dove mettere le priorità.